Shinedown: quando il Rock si fonde con tutto

Blackbird

Fondatore del blog, insieme a DevilA. Le sue origini sono, tutt'ora, un mistero (potete riconoscerlo per la sua pessima grammatica italiana)

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Paride ha detto:

    Ottima recensione..e soprattutto ottimo gruppo. Devo dire che ultimamente anche io sono approdato dopo anni di generi più pesanti all’alternative e al post grunge in generale. Credo che forse sia un passaggio molto più comune di quanto uno non pensi..quasi obbligato..per restare nel genere consiglio anche i Seether..rock on!

    • Blackbird ha detto:

      Penso sia un passaggio abbastanza obbligatorio.. Ti fa crescere in senso musicale, qualcosa di diverso dalle solite cose.
      E guarda che coincidenza, caro Paride: è un po che preparo anche una recensione dei Seether 😛

  1. 24 Marzo 2012

    […] e Brad Steward per i nuovi Zach Myers, Barry Kerch e Eric Bass. Ed è con questa nuova lineup che i Shinedown tirano fuori Amaryllis, 4 album studio annunciato con il singolo Bully a gennaio di […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.