RECENSIONE : Fake Heroes – Divide And Rule

Parsti

Dopo diverse collaborazioni ed esperienze su altri blog e web radio è finalmente diventato un Interstellare, nonché uno dei punti forti del blog. Perseguitato da una psicosi costante per le anguille ( in quanto connubio errato di serpenti e pesci) e da una misantropia senza se e senza ma, ci delizia intervistando le band più improbabili (una sorta di Andrea Diprè della musica) e consigliando gli album ed i film più depressivi che l’umana stirpe abbia mai generato...

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 14 Novembre 2013

    […] o per proporci qualche idea in grado realmente di innovare questo genere, che come affermavo in una recensione fatta tempo fa, avrebbe bisogno di uno scossone da suoi maggiori esponenti per riuscire quantomeno […]

  2. 17 Settembre 2014

    […] avevamo scoperti nel 2013 con Divide and Rule, tornano nel 2014 con un nuovo EP; i Fake Heroes presentano infatti Bridge of Leaves che dovrebbe […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.