RECENSIONE: Søndag – Bright Things

sondagL’esordio dei piacentini Søndag dipinge i contorni di una proposta capace di proporre una forma canzone efficace e decisamente collaudata (nonostante la band sia nata ufficialmente nel 2015). I brani di “Bright Things” procedono nel loro incedere senza inconvenienti di sorta, mettendo in luce un bagaglio tecnico invidiabile ed una discreta padronanza dei generi trattati.

Il background musicale è quello del post-grunge, anche se la tipologia di produzione ricorda vagamente quanto fatto in ambito solista da Tremonti (che affonda le proprie radici nel medesimo ambito) e di riflesso da band come Alter Bridge od i primi Breaking Benjamin. Il sentore è che ci si trovi davanti ad un disco arrivato con un po’ di ritardo che non fa moltissimo per personalizzare il proprio contesto. I Søndag restano spesso nella propria safe-zone, allontanandosi di rado da terreni battuti. Tuttavia quelle poche volte in cui il coraggio prevale si riescono ad intravedere potenzialità importanti, sulle quali vale la pena puntare.

Bright Things è un buon esordio sotto tanti punti di vista. Sarà importante contestualizzarlo all’interno di un percorso di crescita non solo possibile, ma quasi inevitabile.

Link utili: Official Facebook Page

Voto: 6.5 Stars (6.5 / 10)

Tracklist:

1. Sweet 03:28
2. Back in town 03:56
3. Polite rebel 04:33
4. Viper 03:25
5. Wax 04:42
6. Bright things 02:58
7. Leftover 03:37
8. Spitfire 04:36
9. Time has come 03:23

Parsti

Dopo diverse collaborazioni ed esperienze su altri blog e web radio è finalmente diventato un Interstellare, nonché uno dei punti forti del blog. Perseguitato da una psicosi costante per le anguille ( in quanto connubio errato di serpenti e pesci) e da una misantropia senza se e senza ma, ci delizia intervistando le band più improbabili (una sorta di Andrea Diprè della musica) e consigliando gli album ed i film più depressivi che l’umana stirpe abbia mai generato...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *