RECENSIONE: Turi Mangano Orchestra – Naturale EP

turi mangano orchestraUn ep (o forse un disco?) che volge la sua ricerca verso linearità e semplicità e che possiede una buona coerenza per l’intero minutaggio. I brani si costruiscono attorno a tappeti ovattati di tastiere e forti presenze di chitarre in delay. Pare di essere immersi in un liquido amniotico che avvolge e rassicura, è una culla che dipinge un mondo costruito sui ricordi, sui dettagli e sul suo tema principale: la semplicità perfetta della natura. E’ disco che si disinteressa dei richiami musicali mainstream a favore di un racconto intimo e sincero. La Turi Mangano Orchestra non ha paura di annoiare con lunghe pause dal cantato e con beat lenti e distesi. Le composizioni nascono per rappresentare e per condividere un universo sommerso che vibra nelle corde di Rosa Mangano e che si serve della collaborazione di Marco Annicchiarico per mettersi definitivamente a nudo.

Appare difficile individuare una hit tra le tracce proprio perché Naturale” effettivamente non ha un brano di lancio. Potremmo pensare ad “il geco“, forse a “Pesci” ed ovviamente a “Naturale“, finché non si capisce che questo EP si spinge verso la purezza della ricerca di un connubio tra poesia e musica. Gli accordi, gli arrangiamenti, le parole, sono aspetti calibrati al millimetro al fine di ottenere un effetto avviluppante. Il nocciolo di questo disco, senza nulla togliere agli altri strumenti, probabilmente risiede proprio in questo fortunato incontro tra musica e poesia. Si avvertono reminiscenze proprie dei Sigur Ròs specialmente per quanto riguarda le atmosfere, un cantato che fa pensare a Rachele dei Baustelle ed un sound che nell’insieme si sposta verso un post rock d’impronta italiana.

L’EP scorre via dolce come un fresco ruscello, grazie anche alla scelta di abbandonare qualsiasi tecnicismo superfluo per sposare un tipo di scrittura lineare. La Turi Mangano Orchestra è la dimostrazione di come, ancora una volta, la Sicilia sia un contenitore straordinario di proposte musicali valide e potenti.

Remo Cruz

Link utili: Official Facebook page
Voto
: 7 Stars (7 / 10)
Tracklist:

  1. Naturale
  2. L’assenza
  3. Lou Reed
  4. Il geco
  5. Carovane
  6. Pesci
  7. Irene

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *